Personale docente

Francesca Cavaggioni

Ricercatore universitario confermato

L-ANT/03

Indirizzo: VIA DEL VESCOVADO, 30 - PADOVA . . .

Fax: 049 827 8502

E-mail: francesca.cavaggioni@unipd.it

  • Per il mese di settembre si riceve su appuntamento.

Laureata in Lettere (indirizzo classico) all’Università degli Studi di Padova e cultore della materia in Storia Romana, ha svolto il dottorato e conseguito il titolo di dottore di Ricerca in Storia (Storia Antica) presso l’Università degli Studi di Bologna. Presso l’Università di Padova, è stata titolare di una borsa post dottorato (per il biennio 2003-2005) e quindi, a partire dal 1° aprile 2006, assegnista di ricerca. Dal 1° ottobre 2007 è entrata in servizio come ricercatore universitario di Storia Romana nel medesimo ateneo, e dal 1° ottobre 2010 è ricercatore confermato.
Sotto il profilo dell’attività didattica, fino al 2011-12 ha tenuto gli insegnamenti di Storia Romana per i corsi di Laurea Triennale in Archeologia e in Progettazione e Gestione del Turismo Culturale e di Storia economica e sociale del mondo romano per il corso di Laurea Magistrale in Lettere Classiche e Storia Antica. A partire dall’a.a. 2013-14 tiene gli insegnamenti di Storia romana per la Laurea Triennale in Lettere Antiche e di Storia della storiografia romana per la Magistrale di Lettere Classiche.
Per quanto attiene l’attività scientifica, si è occupata inizialmente di problematiche politiche relative alla lotta tra populares e optimates, pubblicando una biografia di L. Apuleio Saturnino (ammessa tra le Memorie dell’Istituto Veneto di Scienze lettere ed Arti) e alcuni articoli in riviste nazionali e internazionali. Ha quindi affrontato tematiche di storia sociale e di genere, dedicandosi allo studio della colpevolizzazione e della persecuzione delle donne in età repubblicana, oggetto di una seconda Memoria pubblicata dall’ Istituto Veneto di Scienze lettere ed Arti e di ulteriori articoli. Ha infine studiato il tema della sconfitta nel mondo romano. Oltre ad alcuni episodi particolari, ha esaminato, in un volumetto, la documentazione relativa al V secolo a.C.; ha approfondito il destino degli imperatores victi tra il 509 e il 290 a.C., oggetto di una monografia accolta nella Collana Acta Sileni; e ha licenziato un lavoro a carattere divulgativo per la Collana Itinerari di Storia Antica della Pàtron Editore sulle modalità di gestione della sconfitta in età annibalica. Attualmente, ha cominciato a occuparsi di tematiche liviane, con studi sulla patavinitas, sulla rappresentazione di spazio e ruolo, su particolari categorie di personae all'interno degli AUC.
È membro del Consiglio direttivo del Centro Interdipartimentale di Ricerca di Studi Liviani, che ha sede amministrativa presso il Dip. di Scienze storiche, geografiche e dell’antichità, del reseau internazionale EuGeStA e del GIEFFRA (Groupe International d’Études sur les Femmes et la Famille dans la Rome Antique). Collabora con la Rivista Storica dell’Antichità, diretta da G. Poma e G. Brizzi, e, a partire da ottobre 2010, fa parte del comitato scientifico della Collana Acta Sileni. Dal 2009 ha collaborato anche con il Liceo classico Tito Livio di Padova per le giornate scientifiche organizzate in relazione al Certamen Livianum.

Oltre ad articoli su riviste nazionali e internazionali e contributi in volumi oollettanei, la docente ha pubblicato le seguenti monografie:
- L. Apuleio Saturnino, tribunus plebis seditiosus (Venezia, IVSLA, 1998);
- Mulier rea. Dinamiche politico-sociali nei processi a donne nella Roma repubblicana (Venezia, IVSLA, 2004);
- La fenomenologia della sconfitta nella Roma del V secolo a.C. (Padova, S.a.r.g.o.n., 2006);
- Generali e sconfitta militare a Roma agli albori della repubblica, 509-290 a.C. (Padova, S.a.r.g.o.n., 2010);
- Vae victis! Il problema della sconfitta miliare a Roma durane lo scontro con Annibale (Bologna, Pàtron Editore, 2013).

Tra le principali linee di ricerca sviluppate dalla docente nell'ambito della sua attività scientifica si segnalano:
a)l'approfondimento di problematiche politiche relative alla lotta tra populares e optimates, in particolare tra fine II e inizi I secolo a.C.;
b) lo studio di tematiche di storia sociale e di genere, con particolare attenzione al problema della repressione criminale avverso donne in età repubblicana e alla disciplina dei reati sessuali maschili e femminili;
c)il tema della sconfitta nel mondo romano, sotto molteplici profili: la rappresentazione della sconfitta in Dionigi e Livio; il destino degli imperatores victi e il problema della responsabilità del comandante militare; la gestione della crisi creata dalla sconfitta in età annibalica.
d) Attualmente, in connessione con le attività del Centro intersipartimentale di Ricerca di Studi Liviani, ha cominciato a occuparsi di tematiche liviane, con ricerche sulla patavinitas, sulla rappresentazione di spazio e ruolo, su particolari categorie di personae all'interno degli AUC.

AVVISO. Per indisposizione della docente, le lezioni di Storia Romana previste per questa settimana tacciono. Riprenderanno regolarmente lunedì 5 ottobre.