Personale docente

Giulia Albanese

Professore associato confermato

M-STO/04

Indirizzo: VIA DEL VESCOVADO, 30 - PADOVA . . .

Telefono: 0498278557

Fax: 049 827 8502

E-mail: giulia.albanese@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 11:30 alle 12:30
    presso Studio, Via del Vescovado 30
    Nel caso ci sia la necessità di fissare un appuntamento in un altro orario si prega di scrivere una mail all'indirizzo giulia.albanese@unipd.it

Giulia Albanese si è laureata in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 1990 e ha conseguito il dottorato presso l’Istituto universitario Europeo (Iue) di Firenze nel 2004. È stata borsista presso l’Istituto italiano di studi storici di Napoli; post doc e assegnista di ricerca presso l’Università di Padova; Jean Monnet Fellow presso l’Istituto universitario Europeo di Firenze.
È stata membro della redazione de «Il Mestiere di Storico» (2002-2010), fa parte della redazione di «Storica» (dal 2008) e di «Snodi» (dalla fondazione, nel 2007).
Dalla primavera 2012 è membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (Insmli). Collabora stabilmente con l’Istituto veneziano per la storia della resistenza e della società contemporanea (Iveser), di cui è attualmente vicepresidente.

Tra le principali pubblicazioni ricordiamo:

- con Roberta Pergher, In the society of Fascists: Acclamation, Acquiescience and Agency in Mussolini’s Italy, Palgrave Macmillan, New York (2012)

- con Mario Isnenghi, Il Ventennio fascista. Dall’impresa di Fiume alla Seconda guerra mondiale (1919-1940), 2 tt., Utet, Torino 2008 in Mario Isnenghi (dir.), Gli italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie dal Risorgimento ai giorni nostri, 5 voll., Utet, Torino 2008-2009;

- La marcia su Roma, Laterza, Roma-Bari 2006;

- Pietro Marsich, Cierre, Sommacampagna-Verona 2003;

- Alle origini del fascismo. La violenza politica a Venezia, 1919-1922, Il Poligrafo, Padova 2001.

Articoli e saggi in volume:

- Reconsidering the March on Rome, in «European History Quarterly», vol. 42, n. 3;

- Alla scuola del fascismo: la Spagna dei primi anni Venti e la marcia su Roma, in Mario Isnenghi, a cura di, Pensare la nazione. Silvio Lanaro e la storia contemporanea, Donzelli, Roma 2012;

- Dittature. La creazione di un nuovo regime in Italia, Spagna e Portogallo, in E. Betta, D.L. Caglioti, E. Papadia, Le forme del politico. Studi di storia per Raffaele Romanelli, Viella, Roma 2012;

- Il coraggio e la paura. Emozioni e violenza politica nell’Italia del primo dopoguerra, in Penelope Morris, Francesco Ricatti, Mark Seymour, a cura di, Politica ed emozioni nella storia d’Italia dal 1848 ad oggi, Viella, Roma 2012;

- Political violence and institutional crisis: Italy, Spain and Portugal, in Antonio Costa Pinto, ed. by, The nature of fascism, Palgrave 2010;

- Comparare i fascismi. Una riflessione storiografica, in «Storica», nn. 43-45 (2009);
- La brutalizzazione della politica tra guerra e dopoguerra, in «Contemporanea», a. IX, n. 3, luglio 2006;

- Violenza politica e origini del fascismo. Un percorso di ricerca, in Gli storici si raccontano. Tre generazioni tra revisioni e revisionismi, a cura di Angelo d’Orsi con Filomena Pompa, Manifestolibri, Roma 2005;

- Dire violenza, fare violenza. Espressione, minaccia, occultamento e pratica della violenza durante la marcia su Roma, in «Memoria e ricerca», n. 13, maggio-agosto 2003.

Ha pubblicato inoltre recensioni su «Il Mestiere di Storico» della Sissco, in «Ricerche di storia politica», «Storicamente», «Cromohs», «L’Indice dei libri del mese», «English Historical Review», «Snodi».




Giulia Albanese si è occupata nel corso degli anni principalmente di alcuni temi: la crisi dello stato e la violenza politica, con particolare riferimento inizialmente al contesto locale di Venezia, e successivamente all’intera penisola italiana nel corso del primo dopoguerra; la crisi dello Stato e la violenza politica in un quadro comparato e con particolare riferimento all’Europa mediterranea.
Contestualmente, si è adoperata anche, con varie iniziative scientifiche, per un ripensamento della storiografia del fascismo, promuovendo seminari (in particolare un seminario nazionale Sissco realizzato con alcuni colleghi e conclusosi con un convegno a Cagliari) e curando con Mario Isnenghi i volumi sul fascismo di un’opera collettiva per Utet sugli Italiani in guerra e con Roberta Pergher un volume sul rapporto tra Stato, Partito e Società in Italia.

***ATTENZIONE***
La docente riceverà:

martedì 29 agosto alle 10;
giovedì 7 settembre alle 14;
mercoledì 13 settembre alle h. 11,40;
giovedì 21 settembre alle h. 12,30;
mercoledì 27 settembre alle h. 10