La politica estera italiana, la Democrazia cristiana e l’amministrazione Nixon (1969-1974)

Il programma di ricerca si propone di approfondire, attraverso una attenta analisi dei documenti diplomatici in larga parte inediti e conservati in archivi italiani e statunitensi, le relazioni che i governi italiani, per lungo tempo guidati da Mariano Rumor, intrattennero con l’amministrazione americana nel periodo in cui Richard Nixon fu al potere a Washington. Mariano Rumor (1915-1990) rivestì, dal dicembre 1968 all’estate 1974, per ben cinque volte la carica di presidente del Consiglio dei Ministri, in un’epoca turbolenta sul piano internazionale, e scelse come ministro degli Esteri prima Pietro Nenni, poi Aldo Moro. Negli Stati Uniti, intanto, Nixon succedeva al democratico Johnson, inaugurando, assieme a Kissinger – suo consigliere del NSC prima e Segretario di Stato poi – una nuova stagione sul piano internazionale. La ricerca cercherà di cogliere secondo un piano innovativo il rapporto politico-diplomatico che intercorse in quegli anni tra i governi Rumor e quello di Washington, basandosi su due pilastri principali: la vastissima bibliografia che esiste sull’amministrazione americana negli anni Settanta e lo scavo archivistico. I fondi principali sui quali si baserà la ricerca saranno: i documenti diplomatici custoditi presso i National Archives di Washington, nonché quelli presso la Nixon Presidential Library di Yorba Linda (California), le carte di Rumor (conservate presso il suo archivio privato, a Vicenza, consultabile a partire da gennaio 2012) e di Aldo Moro, all’Archivio Centrale dello Stato a Roma. Il lavoro bibliografico consisterà nel tracciare un panorama esaustivo del difficile periodo in cui Rumor si trovò a dialogare con il partner americano; il prodotto finale della ricerca dovrà consistere in un saggio storico, corredato di note e con un’appendice che renda conto del lavoro archivistico compiuto, di circa centocinquanta pagine. Le competenze richieste all’assegnista consistono perciò in una adeguata e documentata esperienza nell’analisi di archivi storici contemporanei, attestato da un opportuno curriculum, in una specifica conoscenza dell’argomento in esame, desumibile da pertinenti pubblicazioni e/o dal colloquio d’esame, e in una adeguata conoscenza delle fonti e della bibliografia necessarie ad un simile studio. Un requisito fondamentale consisterà nella conoscenza della lingua inglese, fondamentale per accedere agli archivi di Washington e di Yorba Linda.

Durata
2011 - 2013

Assegnista
Roberto Fornasier

Responsabile per il Dipartimento
Monica Fioravanzo

Partecipanti
Monica Fioravanzo
John W. Young (University of Nottingham)