Codices Graeci Antiquiores

Scopo del progetto è il censimento e lo studio critico di tutti i libri greci in forma di codice, dalle più antiche testimonianze fino al IX secolo, conservati nelle biblioteche d’Italia. Il lavoro dei CGA è organizzato su base geografica. L’attenzione si concentrerà anzitutto sui materiali conservati in Italia, sulla base di una suddivisione nelle tre aree (Italia settentrionale, Italia centrale, compresa la Città del Vaticano, e Italia meridionale) assegnate ciascuna a una unità di ricerca competente (rispettivamente Padova, Roma e Bari), con inevitabili e proficue osmosi e collaborazioni fra le unità. IL piano dell'opera è consultabile al link

Termine
Anno 2015

Coordinatore Scientifico Nazionale
Daniele Bianconi (Università di Roma La Sapienza)

Unità Operative
Margherita Losacco (Università degli Studi di Padova)
Daniele Bianconi (Università di Roma La Sapienza)
Paolo Fioretti (Università degli Studi di Bari)

Componenti unità padovana
Margherita Losacco (Responsabile)
Michele Bandini (Università degli Studi della Basilicata) 
Paolo Eleuteri (Università Ca' Foscari, Venezia) 
Carlo Maria Mazzucchi (Università Cattolica di Milano) 
Rosa Otranto (Università di Bari)
Massimo Pinto (Università di Bari) 
Fabio Vendruscolo (Università di Udine)
Maria Rosaria Acquafredda (assegnista di ricerca)
Agostino Giorgio Soldati (assegnista di ricerca)
Niccolò Zorzi (ricercatore)

Sito web
Link