Personale docente

Donatella Schmidt

Ricercatore universitario confermato

M-DEA/01

Indirizzo: VIA DEL VESCOVADO, 30 - PADOVA . . .

Telefono: 0498274571

Fax: 049 827 8502

E-mail: donatella.schmidt@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 16:30 alle 18:30
    presso Palazzo Liviano, studio secondo piano

ISTRUZIONE
PhD (dottorato di ricerca) in Antropologia culturale,Indiana University, Bloomington, Indiana (USA). Gennaio 1991
Postdottorato, Laboratoire d’Ethnologie Comparative,Université de Paris X, Paris.(Agosto 1992-Ottobre 1994)
Laurea in Lettere, indirizzo storico-religioso,Universitá degli Studi di Padova (Italia). Novembre 1980 (110/110 e lode)
Maturitá classica, Liceo-ginnasio Tito Livio, Padova. Luglio 1976 (60/60)
ATTIVITà DIDATTICA
Ricercatore universitario confermato, Università di Padova,Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità. Materie: Etnologia e Antropologia sociale. Da ottobre 2007
Docente a contratto, Università di Padova, Facoltà di Lettere e Filosofia. Materia: Etnologia. Da ottobre 1997 a ottobre 2007
Master in Studi Interculturali, Università di Padova, Facoltà di Lettere e Filosofia. Materia: Antropologia culturale. Da ottobre 1999
ATTIVITà DI COORDINAMENTO PROGETTI
Responsabile stage per il Master in Studi Interculturali, Università di Padova. Dal 1999 al 2003
Ufficio Stranieri, Settore Servizi Sociali, Comune di Padova. Mansioni: sportello per gli stranieri immigrati e coordinamento dei mediatori culturali. Da gennaio 1997 a luglio 1999.
Coordinatrice, Progetto europeo Socrates. Mansioni: individuazione dei bisogni in campo formativo e lavorativo delle donne straniere presenti sul territorio; organizzazione di corsi; documentazione;diffusione dei risultati. AA 1998-99; 1999-2000; 2000-2001
Direttrice scientifica del Progetto europeo Grundtvig “Scrittura creativa come forma di cittadinanza partecipativa per autoctoni e immigrati”. AA 2002-’03 e 2003-’04.
Partecipazione a progetti recenti
Progetto PRIN “Parole e corpi. Efficacia magica e terapeutica tra antico e contemporaneo”, dal 2012
Progetto Futuro in Ricerca (FIRB) “Spazi sacri e percorsi identitari”, dal 2011
Progetto d'Ateneo “Landscape and Immigrants” LINK (Padova e Borgoricco),2009-2011
ATTIVITà LAVORATIVE
Assistente alla ricerca del Dean of the Faculties, Indiana University, USA
Da luglio 1990 a gennaio 1991 e da agosto 1983 a dicembre 1985.
Consulente per il progetto "Situación de la mujer indígena", Organization of American States (OAS), Washington DC e Cordoba (Argentina). Da gennaio 1986 a settembre 1986
Stage presso le Nazioni Unite, (UNIC),Washington DC. Da maggio 1985 a luglio 1985
Ricerca, Human Relations Area File (HRAF), Indiana University, USA. Da agosto 1982 a maggio 1983
Aree di Specializzazione
Identitá, Popoli indigeni, Legislazione. Area: Argentina e Paraguay (Cono Sud)
Immigrazione, intercultura, processi di rappresentazione politica delle minoranze, processi di costruzione identitaria delle maggioranze Area: Veneto
RICERCHE SUL CAMPO
Padova: “Migranti, locali,partecipazione alla vita pubblica e retorica politica”. Dal 1999 al 2008.
ULSS di Monselice (PD), Consultorio familiare, reparto ostetrico, Progetto per donne immigrate “Essere madre, fare la madre”. Da febbraio a giugno 2006
Misiones (Argentina) e Caazapa (Paraguay):”Politica e identità tra gli Mbya-Guaraní”.Da giugno 1987 a luglio 1988 e maggio 1990
ABILITAZIONI
Maître de conférences ottenuta dal Ministere de l'Enseignement Superieur et de la Recherche, Paris. Area: Antropologia, Etnologia
ASSOCIAZIONI DI APPARTENENZA
European Association of Social Anthropologists (EASA)
Centro di Studi Americanistici, Circolo Amerindiano (CSACA)
Associazione Italiana per le Scienze Etno-Antropologiche (AISEA)

Download Curriculum_Schmidt.pdf

Schmidt D. e Spagna F., (a cura di), Etnografie collaborative e questioni ambientali. Ricerche nell’America indigena contemporanea ,Padova:Cleup, 2012.
“I diritti degli indigeni in America Latina”. In Vanessa Maher (a cura di), Antropologia e diritti umani nel mondo contemporaneo. Torino:Rosenberg&Sellier, 2011.
“Genere:un percorso condiviso”. In Mattia De Poli (a cura di), Maschile e femminile:genere e eros nel mondo greco. Padova: Sargon,2010
Il noi politico del Nordest. Migranti, locali e Victor Turner, Milano:Franco Angeli, 2010
Schmidt D. e Palutan G.,”A town on the move: the social drama’s narrative redressive phase in a political contemporary setting”. Suomen Antropologi,Journal of the Finnish Anthropological Society, vol.33,4/2008
“Dal locale al globale.La città come spazio di mediazione politica”, Padova e il suo territorio, n.130 dicembre 2007
Schmidt D. e Palutan G., “Migrants and Locals in an Italian Town. The construction of Public Identity through the rhetoric of political discourse”, Journal of the Finnish Anthropological Society, 1/2007
“La presenza romena a Padova: quotidianità, lavoro, reti amicali e centri di aggregazione”, Bucarest: Societatea Reală, Facultatea de ştiinţe politice, 4/2006
“Il posto degli stranieri nell’orazione cantata dei Guaranì”, Quaderni di Thule, Perugia:Centro di Studi Americanistici “Circolo Amerindiano” e Argo, 2006.
Schmidt D. e Marazzi A.,Tre Paesi, un progetto. Percorsi formativi con donne migranti (a cura di), Padova: Unipress 2004.
Schmidt D.,”Esiste un modello italiano verso la differenza?Riflessioni a partire da un progetto europeo”. In Schmidt D. e Marazzi A.,Tre Paesi, un progetto. Percorsi formativi con donne migranti (a cura di), Padova: Unipress 2004.
“The Migrant as Other: Europe, Migration and Work”. In J.Panesar e T.Wailey (a cura di), Migrant Women, London:Softnet Books, 2004.
“Antropologia e Intercultura: note per i futuri addetti ai lavori”. In A. Miltenburg (a cura di), Incontro di sguardi.Saperi e pratiche dell’intercultura, Padova: Unipress, 2002
“Mujeres inmigrantes en Padova”. In M.L.Setien e A.Lopez Mujeres Inmigrantes y formación: perspectivas europeas (a cura di), Bilbao:Universidad de Deusto, 2002
Antropologia del Grigio. L’altro visto dall’altro,(a cura di), Padova: Unipress, 2001
“Ville venete:isole da conservare o percorsi alternativi da proporre in un processo di espansione metropolitana?”. In L. Rami Ceci (a cura di), Sassi e Templi, Roma: Armando Editore 2002
“Narrazione e rappresentazione di collettività immigrate in una città italiana”. In F. Gobbo (a cura di), Multiculturalismo e intercultura, Padova:Imprimitur, 2000
“Un progetto Socrates a Padova: considerazioni al femminile” in Europa, migrazione, lavoro”. Atti del Congresso Internazionale organizzato dal Centro Nazionale di Prevenzione e Difesa Sociale, Stresa 22-23 ottobre 1999, Milano: Ed.Giuffrè. 2000
“Mediatori culturali e Consiglio delle Comunità Straniere: il caso del Comune di Padova”. Etnoantropologia 1998, Roma: Argo-AISEA, 2000.
Do you have an opy? Politics and Identity among the Mbya-Guaraní of Argentina and Eastern Paraguay, San Francisco, CA. and Bethesda,MD: Austin & Winfield Press, 1996.
“Legislation, Development, and the Struggle for Land: The Case of the Mbya-Guaraní of Eastern Paraguay”, Latin American Anthropology Review 6(1):11-28. 1994.
“Distruzione delle foreste: la situazione degli Mbya del Paraguay

Download Pubblicazioni_Schmidt.pdf

Superati gli esami di candidatura al PhD in Antropologia culturale all’Indiana University, Bloomington, ha svolto uno stage a Washington D.C. presso il servizio di documentazione delle Nazioni Unite e, successivamente, ha trascorso un anno a Cordoba in Argentina per un progetto dell’Organizzazione degli Stati Americani (OAS) diretto alle donne indigene del Chaco (1986). Ha deciso di fermarsi in Argentina per condurre oltre un anno di ricerca sul campo con gli Mbya-Guaranì della provincia di Misiones e del vicino Paraguay (1987-’88). Frutto del lavoro di quel periodo è il libro Do you have an opy? Politics and Identity among the Guaranì of Argentina and Eastern Paraguay, uscito con i tipi della Austin & Winfield, che tratta dell’interrelazione fra questo gruppo indigeno e i rispettivi stati nazionali. Nel gennaio 1991 ha discusso la tesi di dottorato e conseguito il PhD (relatori Michael Herzfeld e Anya Royce). Ha insegnato,in qualità di visiting professor, al campus di Indianapolis e alla Butler University. È rientrata in Europa con una borsa di post-dottorato presso l’Università di Paris X (1993 e 1994) a Nanterre. Rientrata in Italia nel 1995, ha lavorato all’ufficio immigrazione del Comune di Padova e, successivamente, ha insegnato Etnologia come professore a contratto alla Facoltà di Lettere e Filosofia (1997-2006). Nel corso di questo lungo periodo ha costruito l’indirizzo in Etnologia, dirigendo una sessantina di tesi di ordinamento quadriennale; ha tenuto corsi all’interno del Corso di perfezionamento in Antropologia culturale presso la Facoltà di Psicologia; ha fondato, con altri colleghi, il Master in Studi Interculturali (2000) del quale è membro del Comitato ordinatore; ha aperto flussi docenti-studenti con il programma Erasmus a Barcelona, a Helsinki e a Vienna. Ha esplorato comparativamente il concetto di alterità-identità curando il lavoro Antropologia del grigio: l’altro visto dall’altro (2001); ha coordinato progetti europei indirizzati alle donne migranti (Socrates 1998-2001 e Grundvig 2002-2004), curando il volume Tre Paesi, un progetto. Percorsi formativi con donne migranti (2004). È diventata (finalmente)ricercatore universitario nel 2007. Da tempo si interessa di pratiche e di retoriche politiche indirizzate alla costruzione identitaria della minoranza migrante e della società maggioritaria; in quest’ottica si inseriscono gli articoli per il Journal of Finnish Anthropology (2007 e 2008) e il libro Il noi politico del Nordest. Migranti, locali e Victor Turner (Franco Angeli 2010). Dal 2010 è la responsabile del Circolo Amerindiano “Centro di Studi Americanistici” sezione di Padova, che ha come obbiettivo la formazione degli studenti e la divulgazione delle ricerche attuate da ricercatori che, in diversi ambiti, operano nel continente americano. In quest’ottica si inseriscono il seminario permanente, organizzato nell’ambito dell’insegnamento di Etnologia; una raccolta di saggi, che raccoglie in parte il lavoro seminariale (Etnografie collaborative e questioni ambientali, 2012); brevi periodi di insegnamento all’Università di Guadalajara e all’Università di Trujillo e, infine, la recente costruzione di un Master di secondo livello in Storia,Civiltà, Letterature Latinoamericane insieme con la collega di Storia dei paesi latinoamericani e la collega di linguistica e di letteratura. Attualmente, come parte di un PRIN e un FIRB, ha iniziato una ricerca su Sant’Antonio e l’acqua.