Personale docente

Enrico Valseriati

Assegnista di ricerca

M-STO/02

Indirizzo: Università degli studi Padova . . .

E-mail: enrico.valseriati@unipd.it

  • Il Giovedi' dalle 15:00 alle 16:30
    presso Studio prof. Panciera, Dipartimento DISSGeA
    Orario di ricevimento estivo. A partire dalla prima settimana di giugno, il ricevimento si svolgerà solo previo appuntamento via mail, scrivendo a enrico.valseriati@unipd.it.

Enrico Valseriati, dopo la laurea in Filologia moderna (Università Cattolica del Sacro Cuore, 2009) e il diploma di Archivistica (Archivio di Stato di Modena, 2010), ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia moderna presso l'Università di Verona (2014); è stato titolare di un assegno di ricerca in co-tutela tra Verona e Barcellona (2015-2016). Attualmente è assegnista in Didattica della Storia presso il Dipartimento DiSSGeA dell'Università di Padova (2017-2019), dove insegna inoltre Antropologia storica dell'età moderna dall'a.a. 2016-2017 per il corso di laurea magistrale in Scienze storiche.

Principali pubblicazioni (2016-2017)

- "Tra Venezia e l'Impero. Dissenso e conflitto politico a Brescia nell'età di Carlo V", Milano, FrancoAngeli, 2016

- "Brescia nel secondo Cinquecento. Architettura, arte, società", a cura di E. Valseriati, F. Piazza, Brescia, Morcelliana, 2016

- "Figli di Ilio. Mitografia e identità civica a Bergamo nel primo Cinquecento", Bergamo, Archivio Bergamasco, 2017

Enrico Valseriati ha sempre dedicato la sua attività di ricerca alla cultura, alla politica e alle istituzioni della Terraferma veneta e dei domini aragonesi durante la prima Età moderna. Si è occupato di Ubertino Posculo e della scuola umanistica a Brescia tra Quattrocento e Cinquecento, dei rapporti tra capoluoghi di Terraferma e i contadi (Riviera di Salò, territorio Vicentino), di storia delle biblioteche e delle Wunderkammern (libreria Saibante di Verona), di famiglie patrizie (Saibante e Capetti di Verona, Avogadro di Brescia, Icart di Tarragona), di miti fondativi e identità civica, delle laudes urbium e delle cronache umanistiche, di storia della storiografia e di storia politica. La sua formazione si è concentrata soprattutto sulle discipline ausiliarie della storia (archivistica, paleografia, diplomatica e filologia) e sulla storia politica. Ha maturato esperienze nei principali istituti di conservazione italiani ed esteri, e ha partecipato a convegni di interesse nazionale e internazionale. Le sue ricerche più recenti vertono soprattutto sulla storia della Repubblica di Venezia e della Corona d’Aragona, specie sui miti fondativi delle comunità, sulle élite sociali, sul paesaggio e infine sul rapporto tra capoluoghi e centri minori.

- La famiglia Gambara e il feudalesimo nella Lombardia veneziana (XV-XVII secolo)

- Brescia e Verona nell'età della transizione: il caso dei Negroboni

- Verona durante la Lega di Cambrai (1508-1517)

- Comunità, giustizia e potere a Noale nella prima età moderna

- I luterani e l'Università di Padova nel Cinquecento

- Orario di ricevimento estivo. A partire dalla prima settimana di giugno, il ricevimento si svolgerà solo previo appuntamento via mail, scrivendo a enrico.valseriati@unipd.it.

- Per gli studenti di Ca' Foscari: l'iscrizione all'esame di Antropologia storica dell'età moderna avviene attraverso l'invio di una semplice e-mail al docente, con cui si chiede di voler sostenere l'esame in una determinata data all'interno degli appelli ufficiali. Sarà poi il docente a stampare lo statino e a verbalizzare l'esito dell'esame.